Un Alieno nel mio cortile:’ La comunità UFO ci crede ancora – e la scienza sta iniziando ad ascoltare

ORLANDO, (Tribune News Service) – Trish Bishop ha detto che è apparso come un ologramma all’inizio – poi solido – improvvisamente ai margini della foresta dietro la sua casa di Kissimmee.

Era un giovedì di marzo 2013, il bagliore del pomeriggio che rimbombava per il giorno dietro gli alberi. Ha detto che era alto, almeno 6 piedi-3, forse 220 chili e certamente muscoloso, indossando un’uniforme color marrone, stivali e guanti.

Paralizzata dalla paura, ha detto di aver visto come quello che lei credeva essere un alieno sembrava salire gradini invisibili, fermandosi spesso per strapparle occhiate da dove si sedeva sulla veranda, armeggiando con il suo telefono per apparire come se non potesse Vederlo.

Quando fu a circa 10 piedi da terra, voltò le spalle a lei e si tirò su – “in un UFO?” Pensò – e se ne andò.

Bishop si è seduto stordito. “Ho uno strano alieno nel mio cortile” pensò.

Ci sarebbero voluti quattro anni prima che raccontasse a qualcuno la sua storia, prima che scoprisse la Rete di oggetti sospesi non identificati, un’organizzazione nazionale di 50 anni e presentasse il suo rapporto sotto il numero di caso 84886 con il capitolo locale della Florida.

Ma lei era preoccupata: chi le avrebbe creduto?

In questi giorni, più persone di quante tu possa pensare.

Attraverso i ristoranti e le sale riunioni degli Stati Uniti, i gruppi MUFON si riuniscono ogni mese per discutere casi come quelli di Bishop con l’entusiasmo che un tempo attanagliava la nazione durante la Guerra Fredda, quando gli avvistamenti UFO erano ancora in prima pagina.

Il gruppo Space Coast, composto da ex dipendenti e ingegneri della NASA, conta 118 membri, il più grande dello stato. Negli Stati Uniti sono 3.500, con uffici supplementari in 42 paesi.

Per molti anni furono soli ad intrattenere teorie sugli UFO. Non piu.

Negli ultimi due anni, scienziati, politici e professionisti sono stati sempre più disposti a toccare il tema tabù e forse dare un po ‘di credibilità a coloro che ancora credono.

A dicembre 2017, il New York Times ha scoperto che gli Stati Uniti erano arrivati ​​a finanziare un progetto segreto da 22 milioni di dollari per studiare i reclami UFO.

Da allora, ricercatori rispettati, dal presidente del dipartimento di astronomia dell’università di Harvard ad almeno uno scienziato della NASA, sono usciti con teorie, anche se controverse, che suggeriscono uno studio più attento del ruolo che gli extraterrestri possono avere in determinati fenomeni.

Ciò che è cambiato, ha detto Robert Powell, membro del consiglio esecutivo della Coalizione scientifica senza scopo di lucro per l’ufologia, è la nostra comprensione dell’universo. Mentre gli scienziati hanno scoperto altri pianeti extrasolari simili alla Terra e iniziato a scavare nelle opzioni per il viaggio interstellare – un’idea include l’uso di una sonda a forma di microchip azionata da laser – la conversazione si è spostata.

“Pensiamo ancora a noi stessi, come specie, come il centro di tutto”, ha detto Powell. “Una volta che … almeno inizi a parlare di viaggi interstellari, devi ammettere che, se c’è vita intelligente là fuori, allora devono essere in grado di viaggiare anche interstellari”.

La scienza pesa

La sfida con gli UFO e gli avvistamenti alieni è sempre stata la mancanza di prove. Bishop ha detto che era troppo spaventata per scattare una foto del suo alieno. In altri casi non esistono evidenze probanti.

La psicologia può spiegarne alcuni. Spiegazioni comuni includono una persona che proietta i propri desideri inconsci su qualcosa, o una predisposizione a credere nelle teorie cospirative che informano ciò che una persona pensa di aver visto, ha detto Alvin Wang, un professore di psicologia all’Università della Florida centrale.

Le persone che credono di aver assistito a qualcosa possono cercare altri che riaffermano questa convinzione, come “essere in una camera di eco”, ha detto Wang.

“Le persone tendono a tenerlo particolarmente se si adatta alla loro visione del mondo e al loro sistema di credenze che ci sono altri esseri che abitano l’universo”, ha detto Wang. “E ricevono … il supporto di conferma, quando sono membri della comunità dei credenti UFO”.

Fonte : new York time

Commenta su facebook