Gli alieni sono tra noi – svelati i rapporti segreti top-secret del Vaticano

Ufo-mania, gli alieni sono tra noi. Svelati i rapporti top secret del Vaticano
Chiesa e alieni, i rapporti del Vaticano sugli extraterrestri senza più segreti. Torna il convegno di Ufologia di Pomezia, con grandi novità ed ospiti inediti.

L’evento più popolare sugli ufo torna domenica 25 novembre, presso l’htoel Simon, per l’ottava edizione. Ormai vero e proprio punto di riferimento per appasionati, esperti o semplici curiosi, il convegno organizzato dalla dottoressa Francesca Bittarella propone anche quest’anno un grazioso cadeax a tema ufo per i partecipanti, offerto dalla Diadora Pubblicità di Pomezia oltre ad un attestato di partecipazione ad personam. La giornata si svolgerà dalle 10 alle 19, con cena finale con i relatori per chi lo desidera, ed una pausa pranzo dalle 13 alle 14 dove tutti potranno, per soli 5 euro, gustare il famoso “panino alieno” un panino gigante con tanto di birra aliena.

Per la prima volta in un convegno ufo ci sarà poi il famoso vaticanista Riccardo Narducci, cosa già per sé clamorosa, che si esporrà rivelando in esclusiva i delicati e nascosti rapporti tra ufo e Vaticano.

Poi ancora atteso il capostipite dell’ufologia in Italia, nonché il più famoso ufologo in Italia, il 74enne Roberto Pinotti e lo storico Cunu da lui fondato più di cinquantanni fa. Infine un grande ritorno tra i relatori; Gaspare De Lama, il famosissimo contattato di 97 anni che alla sua età ha deciso di essere a Pomezia per testimoniare la sua storia di contattismo vissuta con gli alieni. A seguire ci sarà a Pomezia anche Pablo Ayo, ufologo famoso anche per aver curato e presentato per anni la trasmissione Mistero su Italia 1 per il settore ufologico, ed ancora Fabrizio Molly creatore dello Skywatcher ostia ufologo e ricercatore diventato famoso per i suoi video clamorosi sugli ufo, e non in ultimo la Francesca Bittarello che essendo ufologa e investigatrice ufologica nonché organizzatrice parlerà dei cerchi di grano.

Fonte : affari italiani

Commenta su facebook