Il coronavirus proviene da un METEORITE che ha colpito la Cina l anno scorso – affermano gli scienziati

? ? ΛLIΞN? ?
Il micidiale coronavirus che ha ucciso oltre 3.000 persone in tutto il mondo proveniva da un meteorite che ha colpito la Cina l’anno scorso, hanno detto gli scienziati in modo sensazionale.
Il coronavirus è stato trasportato nell’atmosfera terrestre in un frammento di cometa che ha espulso “centinaia di miliardi di miliardi” di particelle virali. I medici temono che la malattia che potrebbe diffondersi prima delle vittime mostri sintomi e possa innescare una pandemia globale. Si pensa che l’emergere del nuovo ceppo di coronavirus sia il risultato della panspermia, agenti infettivi nello spazio che alla fine raggiungono l’atmosfera terrestre.
Gli scienziati hanno da tempo sostenuto che virus, batteri e filamenti di DNA esistono nello spazio trasportati da comete e meteoriti.
Possono entrare nella stratosfera terrestre prima di cadere sulla superficie del pianeta, mettendo a rischio la salute umana, dicono.
Si ritiene che l’emergere del nuovo coronavirus sia il risultato di uno specifico meteorite registrato in Cina lo scorso autunno.
Il professor Chandra Wickramasinghe, del Centro di Astrobiologia di Buckingham, ha dichiarato: “È molto probabile che lo scoppio improvviso di un nuovo coronavirus abbia una connessione spaziale, la forte localizzazione del virus in Cina è l’aspetto più sorprendente della malattia.
Il coronavirus proviene da un meteorite che ha colpito la Cina l’anno scorso, gli scienziati hanno detto (Immagine: GETTY)
“Nell’ottobre dello scorso anno, un frammento di una cometa è esploso rapidamente nella Cina nord-orientale.
“Riteniamo che probabilmente contenga una monocoltura di particelle infettive del virus 2019-nCoV sopravvissuta all’interno della meteora incandescente.
“Consideriamo la possibilità apparentemente oltraggiosa che siano state rilasciate centinaia di miliardi di particelle virali infettive, incorporate sotto forma di polvere fine carbonacea.
“Riteniamo che gli agenti infettivi siano prevalenti nello spazio trasportato nelle comete e possano cadere verso la Terra attraverso la troposfera.
Un uomo viene testato per il coronavirus in Cina
(Immagine: REUTERS)
“Riteniamo che queste azioni possano e siano avvenute in passato, causando epidemie di malattie umane.
Il professor Wickramasing ritiene che la panspermia sia una via comune di emergenza virale e batterica sulla Terra.
Mentre interi organismi possono raggiungere un’altra strada, è attraverso filamenti di DNA – i mattoni della vita – che sovraccaricano gli insetti già qui.
Le particelle galleggiano sul pianeta in modo simile prima di essere assorbite da germi che sono spesso innocui, trasformandoli in macchine per uccidere.
Gli agenti di polizia che indossano indumenti protettivi hanno allestito un cordone a Hong Kong
(Immagine: GETTY)
Il professor Wickramasinghe ha dichiarato: “Riteniamo che ciò potrebbe essere accaduto con il nuovo coronavirus.
“Sebbene sia probabile che sia arrivato come nuovo agente infettivo, potrebbe esserci un elemento di mutazione innescato dal DNA che arriva in modo simile.
“Abbiamo prove che, anche nel genoma umano, il 40% del nostro DNA è virale ed è stato incorporato durante la nostra evoluzione.
“Vi sono prove crescenti che questo DNA proviene dallo spazio e viene trasportato nella nostra atmosfera nei micro-meteoriti prima che si dissolva.
Quali sono i sintomi del coronavirus? (Immagine: EXPRESS)
“Viene quindi assorbito da batteri e virus. Questo nuovo inserimento potrebbe provenire dallo spazio.
“Questo scoppio inquietante è dovuto al fatto che non vi è dubbio che i meteoriti trasportino strutture viventi.”
La natura insolitamente virulenta del coronavirus potrebbe innescare una pandemia globale, ha avvertito.
Ha detto: “È probabile che l’ulteriore modello di diffusione globale del nuovo coronavirus segua un alto livello di infettività da persona a persona; il virus acquisirà lo stato endemico”.
Commenta su facebook