Il professore di Harvard afferma che ci sono miliardi (1.000.000.000.000.000) di astronavi aliene nel sistema solare


Nel 2018 il professor Avi Loeb ha annunciato che l'asteroide Oumuamua è di origine interstellare e probabilmente un'astronave aliena. Questa notizia ha causato un grande scandalo nella comunità scientifica.

L'uomo che ha trascorso quasi un decennio come presidente del Dipartimento di Astronomia di Harvard non è stato preso sul serio e ridicolizzato. Tuttavia, più di tre anni dopo, continua a sostenere che la sua ipotesi si basa su prove solide e non è stata confutata da nessuno. E chiama per iniziare a cercare oggetti simili nell'Universo.
Nel 2017, l'astronomo canadese Robert Weryk ha notato Oumuamua dell'Osservatorio Haleakala alle Hawaii usando Pan-STARRS1 quando ha superato la Terra. Gli scienziati non avevano idea della composizione di questo oggetto perché era totalmente diverso dagli altri asteroidi perché allungato e scintillante. All'inizio, gli scienziati pensavano che fosse una cometa ma non aveva la coda del gas. Quando la ricerca è iniziata, ha cominciato a diventare più misteriosa.
Professor Avi Loeb

Dopo aver studiato questi dati Loeb ha presentato un'ipotesi estremamente audace insieme al suo collega Shmuel Bailey nel 2018 dicendo che "Oumuamua è stato prodotto da una civiltà aliena". Ha detto che forse questo faceva parte di un veicolo spaziale più grande che vaga nello spazio interstellare.
Ma per dimostrare che aveva torto, altri scienziati e fisici hanno fornito diverse spiegazioni sulla sua forma e proprietà distintive. Tuttavia, Loeb non era convinto da questi presupposti. Negli anni non smise di raccogliere e analizzare informazioni e finì per scrivere il libro "Extraterrestrial: The First Sign of Intelligent Life Beyond the Earth" in cui affermava che Oumuamua non era un asteroide, né una cometa, né alcun altro oggetto di origine naturale.
Potrebbe essere una "vela leggera" (un tipo di astronave guidata dall'impulso di particelle di luce nello spazio) costruita da una civiltà aliena tecnologicamente avanzata.
Ha detto che potrebbe anche essere stata una sonda completamente funzionante inviata sulla Terra da una civiltà aliena: "Devi essere di mentalità aperta per trovare cose meravigliose".
Loeb è noto per le sue audaci supposizioni. Nel 2018, ha anche detto che non siamo assolutamente soli nell'universo.
Perché Loeb considera Oumuamua un'astronave costruita da un'avanzata civiltà aliena? Quindi la prima ragione alla base di questo era la traiettoria dell'oggetto poiché non si muoveva nello spazio secondo il modello di riposo locale (LSR). Definisce questo "un quadro di riferimento molto speciale una specie di parcheggio galattico". La seconda e più importante ragione per chiamare Oumuamua un'astronave aliena è basata sulla sua risposta all'attrazione gravitazionale del Sole. Ha mostrato un eccesso di distanza dal Sole. Questo accade alle comete quando il materiale congelato al loro interno le vaporizza e le accelera.
Contrassegnato con un cerchio blu, "Oumuamua appare come un punto debole al centro di questa immagine", Credito: ESO e K. Meech et al.

Loeb ha detto: “Oumuamua dovrebbe perdere circa un decimo della sua massa. È abbastanza … avremmo dovuto vedere una nuvola di gas molto chiara intorno ad essa. Ma guardando da vicino il telescopio spaziale Spitzer, si è scoperto che non aveva coda e non irradiava calore. Si muoveva persino in uno schema regolare come un'astronave artificiale.
Nella sua recente intervista, ha scioccato tutti gli amanti della scienza affermando che esiste una possibilità Quadrilioni di astronavi aliene solo nel nostro sistema solare
“Dovrebbe essercene uno in ogni volume delle dimensioni dell'orbita terrestre attorno al sole. Questa è una vasta area in termini umani ma nell'immensità dello spazio è molto piccola. Quindi questo significa che ce ne sono molti un quadrilione all'interno della nube di Oort. All'interno del sistema solare. Ce ne sono molti. "
Ha anche fatto un ulteriore passo avanti dicendo che le astronavi aliene potrebbero superare in numero gli umani di oltre 140.000 a uno.
“È difficile conciliare l'idea che siamo circondati da trilioni di pezzi di tecnologia aliena con il conservatorismo scientifico. La comprensione di se stessa dell'umanità sarebbe cambiata radicalmente se sapessimo che un'altra vita ha già costruito cose del genere. "
Nota: nel video qui sotto attiva i sottotitoli con traduzione.
Riferimenti:

fonte

Un altro post di: UFO ONLINE

Guarda il video qui sotto:

Commenta su facebook

Lascia un commento