La NASA censura l’immagine delle massicce “Torri” visibili sulla superficie di Marte

Mentre investigava sul pianeta rosso con l’aiuto di Google Mars, il ricercatore José Luis Camacho scoprì una fila di enormi torri sulla superficie marziana. Ciascuna delle tre strutture avrebbe un’altezza di circa un punto a cinque chilometri.

Questa sarebbe un’impresa architettonica impressionante, poiché l’edificio più alto della Terra è solo la metà di questa dimensione.Torri su marte

E casualmente o no, quella regione esatta è stata scelta come punto di approdo per la Rover Opportunity della NASA nel 2010.

Ma i teorici della cospirazione dicono che quando le scommesse sono letteralmente così alte, non c’è spazio per le coincidenze. Sostengono che il rover potrebbe essere stato inviato su Marte per condurre un’indagine sulla zona e raccogliere informazioni per una futura missione con equipaggio per esplorare una qualsiasi delle torri.

Dicono anche che la posizione delle strutture sembra essere stata scelta appositamente per la loro posizione equatoriale. Credono che gli antichi marziani avrebbero potuto costruire le torri in quel luogo perché potevano catturare meglio l’energia solare, anche se erano più lontane dal sole. La serie di enormi torri che, per le loro caratteristiche peculiari, sembrano avere un’origine artificiale evidente.

Avvistate Torri su marte

A parte le pianure circostanti, le torri sembrano aver resistito alla prova del tempo. Questo potrebbe essere considerato una testimonianza della competenza dei suoi costruttori, o potrebbe anche significare che le torri siano ancora in uso. È inutile erigere qualcosa di così maestoso come questi grattacieli marziani e poi abbandonarli. Se c’è ancora qualcuno su Marte, questo è uno dei test finali, e non è un caso che la NASA abbia fatto scomparire le immagini di quest’area, precisamente dove sono visibili le Torri di Marte.

Commenta su facebook