Radar confermato: la nave della marina americana era circondata da UFO


Il regista Jeremy Corbell ha pubblicato un nuovo video che mostra oggetti non identificati monitorati dal personale della Marina a bordo della USS Omaha nel luglio 2019, quando diverse navi furono inseguite nell'Oceano Pacifico.

Per alcune ore, l'equipaggio della USS Omaha, posizionato al centro dello schermo radar visto nel video, ha monitorato l'avvicinamento di oggetti sconosciuti. C'erano fino a 14 oggetti sullo schermo in un punto intorno alla nave. A Omaha due diversi sistemi radar hanno osservato gli oggetti e calcolato la loro velocità.
Di seguito è riportata una trascrizione dell'audio ascoltato in questa registrazione:
: 01 "OOD se puoi scrivere una latitudine / longitudine generale di dove siamo."
: 03 (voce debole) "Abbiamo alcune tracce RADAR dalla banda X…"
: 05 "Sì, signore."
: 06 «E poi … quanti contatti hai. Ottieni la misurazione della corsa e della velocità ».
: 09 «Copiato».
: 10 «Sai cosa voglio dire? In posizione rispetto a noi. E andare. Può anche essere utile.
: 15 "Occhi in alto."
: 16 "Occhi bassi."
: 18 (citofono) "CSM TAO Segui, segui meglio che puoi."
: 24 «La pista 781 ha appena accelerato a 46 nodi. 50 nodi. Avvicinamento ".
: 33 «138 nodi. Santa merda. Vanno veloci. Oh, sta cambiando.
: 36 "È quasi perfettamente zero zero relativo, giusto?"
: 39 «Sì».
: 40 «263 a 3 miglia. 55 nodi, velocità ».
Corbell ha ottenuto il video da fonti che si rifiuta di identificare. Il GRUPPO DI LAVORO UAP del Pentagono considera le sfere di Omaha le vere incognite. Le navi che erano sotto osservazione degli UFO non erano in grado di tracciare da dove provenissero o dove fossero scomparse – anche se alcuni video suggeriscono che siano uscite dal mare e vi siano ritornate (basi sottomarine?) -.
Fonte: Jeremy Corbell
Attraverso: mysteryplanet
Un altro post di: UFO ONLINE

Commenta su facebook

Lascia un commento