Stephen Hawking e le sue previsioni apocalittiche !!

Per Hawking, gli esseri umani dovrebbero essere consapevoli dei pericoli posti dai robot, identificarli e prepararsi in anticipo alle loro conseguenze. 

5. Intelligenza artificiale

“Se non impari a prepararti a potenziali rischi ea evitarli, l’IA potrebbe essere l’evento peggiore nella storia della nostra civiltà”, ha detto l’astrofisico che ha parlato ancora una volta dei pericoli della tecnologia all’apertura del vertice Web di Lisbona. Per Hawking, gli esseri umani dovrebbero essere consapevoli dei pericoli posti dai robot, identificarli e prepararsi in anticipo alle loro conseguenze.

4. Un virus

Nel 2001, Stephen Hawking avvertì che un virus avrebbe spazzato via la razza umana in questo millennio.Secondo l’astronomo, “sarà un virus e non una bomba atomica” che distruggerà la popolazione della Terra. Lo scienziato offre una soluzione: l’istituzione di colonie nello spazio.

3. Guerra nucleare e cambiamenti climatici

Stephen Hawking e altri scienziati hanno annunciato nel 2007 che il Doomsday Clock era impostato a cinque minuti prima di mezzanotte, avvicinandosi a due minuti a 12. Dal 1947, il consiglio del Bulletin of Atomic Scientists dell’Università di Chicago, che Hawking è un membro, contiene questo simbolo che rappresenta quanto siamo vicini alla fine della civiltà a causa di una guerra nucleare.

Sugli effetti del cambiamento climatico, Hawking ha avvertito che “lo scenario peggiore per la Terra sarebbe diventare qualcosa come il suo pianeta gemello, Venere, con una temperatura di 250 gradi e pioggia di acido solforico”.

2. invasione aliena

L’astrofisico crede che ci possa essere vita al di là del pianeta Terra, ma crede che questi esseri possano aver esaurito le risorse e diventare nomadi dello spazio alla ricerca di nuovi depositi. “Se gli alieni ci visitassero, il risultato sarebbe simile a quando Colombo venne in America, il che non era molto buono per i nativi americani”.

1.- tasto mangiare universo

Il lancio nel 2008, il Large Hadron Collider (LHC), il più grande acceleratore di particelle del mondo, ha sollevato alcuni timori che la macchina sarebbe creare fenomeni fisici distruttivi.
Secondo Hawking, livelli di energia molto elevati della particella possono renderlo instabile.
Questo processo causerebbe un decadimento catastrofico del vuoto, che porterebbe a un crollo dello spazio e del tempo, ma un disastro come questo è improbabile. Questo perché i fisici non hanno un acceleratore di particelle abbastanza grande da creare un simile esperimento.
Secondo Hawking, il potenziale della particella è solo preoccupante a livelli di energia superiori a 100 miliardi di GeV (giga-volt, misura standard per la massa delle particelle subatomiche).
Ma una macchina del genere dovrebbe essere più grande della Terra e difficilmente potrà essere finanziata nell’attuale clima economico

e qual è la soluzione?

Per Stephen Hawking, non c’è salvezza per la terra. Ma sì, per la nostra specie. Esci nello spazio e colonizza altri mondi.

Commenta su facebook