Gli esperti concludono che gli “ALIENI” hanno ingegnerizzato geneticamente il primo essere umano più di 500.000 anni fa

 

? ? ΛLIΞN? ?
 
Gli esseri umani sono apparsi per la prima volta sulla Terra 4 milioni di anni fa. Tuttavia, secondo nuove prove, un piccolo gruppo di ominidi è stato geneticamente manipolato da un’antica razza extraterrestre per creare ciò che è noto come Homo Sapiens.
 
L’autrice e ricercatrice Daniella Fenton ha analizzato le prime origini della nostra civiltà, nonché la sua improvvisa accelerazione del cervello circa 500.000 anni fa.
 
 
Secondo lei, gli umani mostrano alcune anomalie nella loro evoluzione rispetto ad altre specie di primati. Così complessi che possono essere spiegati solo usando l’ingegneria genetica avanzata.
 
Nei suoi libri, sottolinea una serie di cambiamenti nei geni associati alle dimensioni del cervello e alle strutture neurali.
 
Conclude che qualcuno ha creato un’intera generazione che ha portato la fusione del cromosoma 2. Questa modifica ha avuto un impatto enorme sullo sviluppo del cervello.
Esistono altre prove a supporto di questa teoria, come il materiale fisico lasciato dalle stelle, che coincide con quel periodo di tempo specifico.
 

Commenta su facebook