Nuove linee guida della Marina degli Stati Uniti per riportare gli UFO, i risultati devono essere tenuti segreti

La Marina degli Stati Uniti sta aggiornando la procedura per i piloti di segnalare oggetti volanti non autorizzati e non identificati, il capo delle informazioni della Marina degli Stati Uniti ha detto a CTVNews.ca in una e-mail che non ha fornito una tempistica precisa, ma ha sottolineato che i cambiamenti sarebbero imminenti.

Ma non aspettatevi nessuna rivelazione imminente sui segreti di “X-Files“.

Il tenente Andriana Genualdi ha detto che i rapporti dei piloti possono includere informazioni riservate sulle operazioni militari, quindi la marina non ha intenzione di rendere le relazioni disponibili al pubblico in generale.

L’aviazione militare e civile ha sempre avuto canali per denunciare violazioni dello spazio aereo e rischi per le autorità di sicurezza aerea”, ha detto. “Tuttavia, [la marina] ha riconosciuto che erano necessarie linee guida più specifiche per portare coerenza alla segnalazione”.

Genualdi ha detto a CTVNews.ca che l’obiettivo non è tanto di documentare la navicella extraterrestre che di rintracciare aerei non autorizzati che volano nello spazio aereo statunitense.

loading…


Standardizzando come vengono segnalati tali incidenti, la marina statunitense spera di semplificare l’analisi e il loro monitoraggio.

L’esercito punta anche a distruggere lo stigma dei piloti della marina che denunciano gli UFO che potrebbero, a loro volta, incoraggiare ulteriori segnalazioni di incursioni da parte di aerei militari da paesi come la Russia o la Cina.

Inoltre, poiché l’uso di droni civili è diventato più popolare, Genualdi ha affermato che anche la minaccia alla sicurezza dei piloti è cresciuta.

Ha detto che questo aggiornamento nella procedura di segnalazione è la marina statunitense che è proattiva nel trattare con uno “spazio aereo sempre più complesso”.

Le procedure aggiornate per la segnalazione saranno incorporate nella formazione degli equipaggi degli aeromobili, ha detto, aggiungendo che ogni incidente sarà “investigato a pieno titolo”.

Per quanto riguarda la segretezza di questi rapporti, Genualdi ha sottolineato che i militari considerano la “segnalazione dei rischi all’aviazione come informazione privilegiata”.

Non si aspettava che le informazioni fossero divulgate pubblicamente per due motivi: in primo luogo, che volevano che l’equipaggio fosse onesto nel riferire ciò che vedono, e in secondo luogo perché le relazioni possono includere informazioni riservate sulle operazioni militari o di intelligence.

Il cambiamento arriva due anni dopo che il New York Times ha riferito di un programma quinquennale da 25 milioni di dollari, sviluppato dal Pentagono, per studiare strani eventi aeronautici.

Il Programma di identificazione delle minacce aerospaziali avanzate si è concluso ufficialmente nel 2012, ma il Times ha riferito che il programma ha effettivamente continuato a funzionare.

Seth Shostak, un astronomo anziano della Ricerca per l’intelligenza extraterrestre, ha detto a Live Science che la marina statunitense è ora desiderosa di apparire responsabile.

“Farà felici tutti perché sembra una mossa verso la trasparenza”, ha detto Shostak.(Fonte)

Commenta su facebook